Pubblica Amministrazione: largo ai giovani? PDF Stampa E-mail
Pubblica Amministrazione

Incentivare iprepensionamentiper offrire maggiori possibilità di ingresso nel mondo del lavoro ai giovani: questo il programma per il pubblico impiegoreso noto dalMinistro Marianna Madia, che annuncia la possibile introduzione di una sorta di "sana mobilità obbligatoria” rispettando i lavoratori.

«Proveremo a fare delle uscite con prepensionamenti per immettere energie giovani, vogliamo ringiovanire la PA».

Una strada di accesso alla PA che, stando alle cifre stimate dal Commissario incaricato di programmare la spending reviewCarlo Cottarelli, si caratterizza per unnumero di esuberi pari a 85mila, cifra tuttavia non condivisa dal Ministro.

Secondo Marianna Madia, infatti, si tratta di un «numero e una terminologia assolutamente sbagliati e distorti», fermo restando la necessità di pensare a soluzioni per ottenere uscite senza penalizzare i lavoratori e favorendo un ricambio generazionale.

Fonte: pubblicaamministrazione.net

 

Commenti  

 
0 #1 Barbara 2014-04-09 16:32
Sostengo con forza questa iniziativa, perchè lavorando nella PA, giornalmente mi "scontro" con persone che, pur avendo dato un grande contributo alle amministrazioni , non sono più in grado di stare al passo coi tempi, soprattutto dal punto di vista tecnologico, verso cui nutrono profonda aberrazione. Inoltre i giovani, non saranno più così "giovani" quando riusciranno a entrare, se continuiamo a tenere persone che sono giunte in età pensionabile che potrebbero godersi la terza età cvomodamente a casa.
Citazione
 

Aggiungi commento

Per lasciare un vostro commento se siete degli utenti registrati dovete prima autenticarvi nel sito dall'area di login.
Se invece non siete registrati a questo sito dovete inserire obbligatoriamente un nome ed un indirizzo e-mail valido.
I commenti sono moderati dall'amministratore.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla SEO powered by JoomSEF

Seguici su Facebook

Centro clinico di psicoterapia Arianna-min

Area Riservata Soci

Entra nell'area riservata ai Soci e consulta il materiale pubblicato




dal 16 gennaio 2006

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più sui cookies leggi la nostra cookies policy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information